Buon Natale Del Signore

Rallegratevi, scoprite il dono: la presenza della Grazia!

Alle ore 18, il Vescovo Romano Rossi ha concelebrato insieme al Rettore del Santuario Padre Stanislaw Zurad e i sacerdoti Padre Giorgio, Padre Adamo ed al parroco della Parrocchia di Castel S Elia Padre Riccardo la santa Messa nella Basilica di San Giuseppe in onore della Immacolata Concezione.

La celebrazione, con la partecipazione dei devoti presenti si è arricchita quest’anno dalla presenza di un gruppo scout del gruppo di Roma 122.

Tutti i fedeli insieme, grazie alla guida spirituale del Vescovo, hanno potuto riflettere sul senso di questa solennità e del significato della grazia, intesa come dono e presenza del Salvatore nella nostra vita terrena. Omelia che invito tutti ad ascoltare dal sito web del Santuario per cogliere in prima persona la profondità del pensiero e lo spessore della comunicazione della catechesi illustrata dal Vescovo.

“Espressione della vita di Dio” questo concetto sintetizza la grazia.

Nella festa della Immacolata Concezione torniamo a venerare la Regina della pace.

Maria è Madre.

Al termine della funzione religiosa, la prima concelebrata nella Basilica di San Giuseppe con il nuovo Rettore padre Stanislaw Zurad, la presentazione ufficiale ai fedeli presenti da parte del Vescovo Romano Rossi.

Un augurio di proficuo lavoro al quale tutti i fedeli si uniscono con stima e devota riconoscenza per l’animazione pastorale del Pontificio Santuario Maria SS “ad Rupes”.

Gruppo musicale

La musica ci accompagna spesso nei nostri momenti di vita quotidiana. Ciascuno di noi ha bisogno di suggestioni, stimoli di serenità e di pace che gli armoniosi accordi musicali ci offrono.

Il 26 novembre scorso, ha fatto visita al Santuario Maria SS. “ad Rupes” il Gruppo Musicale giovanile “Orkiestra Dęta“ proveniente da Łososina Dolna, comune rurale polacco del distretto di Nowy Sącz, nel voivodato della Piccola Polonia. Tutti indossavano il loro costume tradizionale, segno di amore e di valorizzazione delle tradizioni popolari.

Il gruppo, che ha come direttore e arrangiatore il Sig. Tadeusz Szkarłat, impiegato presso il Comune ma anche valido insegnante musicale, ha perfezionato un repertorio diversificato - esegue infatti sia opere religiose che patriottiche. Ha ottenuto numerosi successi e premi sia in patria che all’estero nella categoria delle “Orchestre Giovanili” ed è sostenuto dalla parrocchia cattolica di Łososina Dolna e dal Comune.

Inoltre il Comune è gemellato dal 2011 con la città di Crescentino, ove è presente la Parrocchia B. V. Assunta guidata dal confratello Michelita, Padre Edoardo.

Dopo aver animato la santa Messa delle ore 17, presieduta dal Rettore Padre Stanislao e concelebrata con Padre Edoardo, nella Basilica di San Giuseppe i giovani orchestrali hanno dato una dimostrazione del loro talento musicale con una superba e frizzante esibizione, coinvolgendo tutti i presenti e della quale vi facciamo partecipi con un piccolo video dimostrativo. Ma si sa, i concerti musicali danno il loro meglio quando si ascoltano dal vivo!!!

Con la speranza di replicare il prossimo anno ed incontrarvi tutti numerosi!

CALENDARIO 2019 [Video]

NELL’ATTESA DELLA BEATA SPERANZA

Incominciamo un nuovo anno liturgico Anno C e ancora una volta vogliamo sem­pre più radicare il mistero di Cristo nella nostra vita.

Iniziare un nuovo anno liturgico significa ripresentare in modo nuovo e appropriato il mistero di Cristo che viene fra noi, cammina con noi e diventa guida sicura per noi.

L’Avvento è il tempo della grande speranza, in cui sentiamo maggiormente che il Signore viene a incoraggiare gli smarriti e gli sfiduciati, a ricordare che il Vangelo educa alla pazienza dei tempi lunghi, ripete che Gesù è il nostro reden­tore, luce che brilla nelle tenebre: Cristo Redentore dell’uomo e splendore di Verità.

Grandi maestri dell’Avvento sono i profeti, araldi vigili che richiamano alla fedeltà di Dio; è Giovanni il Battista che dal deserto grida a tutti di cambiar vita e cominciando dalla conversione del cuore; è la Vergine Maria che con il canto del Magnificat insegna ad essere docili alla Parola di Dio.

Nell’Avvento sentiamoci tutti spronati alla vigi­lanza: andare verso il Natale significa andare incontro al Signore con la lampa­da della fede o con la cintura della bontà.

Alla Chiesa di Tessalonica Paolo raccomanda di comportarsi in modo da piacere a Dio e descrive l’armatura del soldato fedele e vigilante: «Noi, che sia­mo del giorno, dobbiamo essere sobri, rivestiti con la corazza della fede e della carità e avendo come elmo la speranza della salvezza (1 Ts 5, 7).

E come Maria diventò il meraviglioso strumento per riavvicinare cielo e ter­ra, così ogni persona che osserva la Parola diventa lo strumento per portare sempre Cristo nel mondo.

Preparandoci al Natale cerchiamo di sconfiggere l’egoismo, vincere la nostra superbia, lottando contro ogni forma di sperpero o di stupido consumismo.

L’Avvento, che è il tempo di Maria, ci aiuti a crescere nella fede, come Maria ha camminato nella fede; ci sproni alla sobrietà, come Cristo ci ha inse­gnato; e ci educhi nella certezza che Cristo vive con noi e non si dimentica di noi.

Buon Avvento 2018 a tutti.

Pagina 5 di 125

2409217
Today
Yesterday
This Week
This Month
2673
2300
16891
51102