12 settembre 2019

Oggi si festeggia presso il Santuario di Castel Sant’Elia,  la Patrona della Diocesi di Civita Castellana, Maria Santissima “ad Rupes”. Alla solenne concelebrazione nella Basilica di San Giuseppe, hanno partecipato un elevato numero di sacerdoti, tra i quali il neo Superiore Provinciale della Provincia italo-svizzera della Congregazione di San Michele Arcangelo Padre Raffaele Gadek.

Sua Ecc. Rev.ma Mons. Romano Rossi ha benedetto e ha incensato l’effigie miracolosa della Vergine Maria e guidato la processione per le vie di Castel Sant’Elia. Quest’anno, è stata realizzata la nuova struttura lignea della macchina, trasportata a spalla tra le vie cittadine dagli aderenti alle Confraternite dei Santi Protettori - San Anastasio e San Nonnoso - e quella della Madonna di Loreto. Il corpo bandistico musicale di Castel Sant’Elia ha eseguito brani musicali di accompagnamento.

È stata l’omelia del Vescovo della Diocesi Mons. Romano Rossi, a offrire ai fedeli intervenuti spunti di riflessione sulla solenne celebrazione.

Cosa vuol dire festeggiare il santo nome di Maria? Festeggiamo la relazione, il nome è relazione. Riscopriamo la relazione con un Dio che chiama per nome.  Anche all’altare tra gli sposi, ci si chiama per nome. Il nome è una chiamata.  Noi ci sentiamo chiamati? La relazione con Maria fa la differenza. Impariamo a riconoscere quella voce che ti chiama per nome. La fede è una storia con una chiamata ed una risposta. Quanti di noi imbarazzati davanti a Maria chiediamo una relazione, un incontro, una risposta ad una promessa, uno scambio di sguardi?  Vivo la relazione con uno scambio bilaterale? Come faccio a scoprire se Dio mi chiama? Si percepisce questa voce? Diventare cristiani significa imparare a riscoprire quella voce che tra tutte le voci ti vuole per sè.”

Un particolare ringraziamento, è stato elargito dal Vescovo ai presenti sindaci e alla sezione civitonica dell’UNITALSI ed ai sacerdoti intervenuti in maniera massiccia.

A conclusione, il rettore del Santuario Padre Stanislao Zurad ha espresso la sua profonda gratitudine per la partecipazione a tutti i presenti, nessuno escluso a questo importante appuntamento religioso per tutta la Diocesi.

3037020
Today
Yesterday
This Week
This Month
207
698
24066
1852